Scimone e Sframeli

La Compagnia Scimone Sframeli, candidata al XIII Premio Europa Realtà Teatrali, nasce nel 1994 grazie alla collaborazione artistica tra Spiro Scimone e Francesco Sframeli. 
In quell’anno, i due attori, spinti dalla necessità di ricercare nuovi linguaggi, mettono in scena l’opera prima “Nunzio” scritta da Scimone, in lingua messinese. 
L’opera (premio Istituto Dramma Italiano “Autori Nuovi” 1994 e Medaglia d’oro per la drammaturgia 1995), si rivela tappa fondamentale del loro percorso artistico, grazie all’incontro con una delle figure più eminenti ed autorevoli del teatro internazionale: Carlo Cecchi. L’artista, cura la regia della spettacolo che debutta al Festival di “Taormina Arte”.
Nel 1997 Scimone scrive “Bar” interpretato insieme a Sframeli. 
Nello stesso anno Scimone e Sframeli vincono il Premio UBU, rispettivamente come “Nuovo Autore” e “Nuovo Attore”.
Nel 1999 i due attori interpretano “La festa” di Scimone.
Tale opera nel 2007 viene messa in scena dalla Comédie Francaise di Parigi.
Nel 2003 la compagnia co-produce con il Festival d’Automne à Paris, il Kunsten Festival des Arts di Bruxelles, il Théâtre Garonne de Toulouse e le Orestiadi di Gibellina, lo spettacolo “Il cortile” di Scimone (premio Ubu 2004 nuovo testo italiano).
Nel 2006 Scimone scrive “La busta” e nel 2009 “Pali” (premio Ubu 2009 nuovo testo italiano) messi in scena con la regia di Sframeli, in coproduzione con l’Espace Malraux , Scène Nationale de Chambéry e Asti Teatro.
Nel 2012 debutta “Giù” di Scimone, con la regia di Sframeli. Lo spettacolo (premio Ubu 2012 miglior scenografia) è co-prodotto con il Festival delle Colline Torinesi e il Théâtre Garonne de Toulouse.
Gli spettacoli della Compagnia sono stati rappresentati in Inghilterra, Francia, Germania, Belgio, Spagna, Canada, Argentina, Portogallo, Olanda, Croazia, Grecia, Svezia e nei festival europei più prestigiosi, tra i quali il Festival d’Automne à Paris, il Kunsten Festival des Arts di Bruxelles, il Festival de Otoño a Madrid, Il Festival internazionale di Rotterdam, il Festival de Almada –Portogallo, Il Festival Inernacional de Teatro Mercosur Cordoba, Zagreb Festival.
I testi sono tradotti in francese, inglese, tedesco, greco, spagnolo, portoghese, norvegese, croato, sloveno, danese e messi in scena in Francia, Germania, Portogallo, Spagna, Scozia, Grecia, Croazia, Slovenia, Svizzera, Belgio, Norvegia, Danimarca, Brasile, Cile, Venezuela. 
Sono anche pubblicati in Italia dalla Ubulibri, in Francia dall’Arche tradotti da Jean Paul Manganaro, in Spagna dal Teatro del Astillero, in Portogallo da Artistas Unidos.

Scimone e Sframeli hanno diretto e interpretato il film Due amici (tratto dall’opera teatrale Nunzio) vincitore del Leone d‘oro come miglior opera prima alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2002 e candidato come miglior opera prima 2002 al Premio David di Donatello, Nastri d’argento, European film awards (Oscar europeo).
Spiro Scimone e Francesco Sframeli hanno tenuto laboratori teatrali, incontri e lezioni di drammaturgia presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, la Sorbonne Nouvelle di Parigi, Università di Strasburgo, DAMS di Bologna, Università di Roma, di Messina, di Forlì, Scuola Holden di Torino, Scuola Nazionale di Drammaturgia di Gioia dei Marsi, Civica Scuola d’Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano. Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” Roma.

sito web


Top